Apple acquista Shazam, l’applicazione che riconosce musica e canzoni

Il colosso statunitense che produce sistemi operativi, computer e dispositivi multimediali Apple ha confermato di aver acquistato Shazam, l’app che ascolta e identifica canzoni, programmi tv, film o pubblicità. L’azienda non ha reso noto il costo della transazione, ma sarebbe nell’ordine dei 400 milioni di dollari. Shazam è un servizio molto popolare in grado di identificare qualsiasi canzone, programma tv, film o annuncio ascoltandolo per alcuni secondi.

Apple acquista Shazam

«Apple Music e Shazam sono una scelta naturale, condividono la passione per la scoperta musicale e offrono esperienze musicali eccezionali ai nostri utenti  – ha sottolineato il portavoce di Apple, Tom Neumayr – Abbiamo piani entusiasmanti e non vediamo l’ora di unirci a Shazam dopo l’approvazione dell’accordo». Shazam ha lanciato il suo motore di riconoscimento visivo nel 2015 e, a marzo 2017, ha annunciato una piattaforma di realtà aumentata su larga scala. La nascita di Shazam risale al 1999 per opera di due studenti dell’Università californiana Berkeley, Philip Inghelbrecht e Chris Barton. Prima dell’acquisizione, ufficializzata nella giornata di ieri, la Apple aveva già collaborato con la società siglando, in data 2 giugno del 2014, una partnership finalizzata ad aggiungere, al sistema operativo iOS della società di Cupertino, una funzione di riconoscimento musicale integrata nell’assistente digitale Siri.