Amazon. Sanasi D’Arpe: «Necessari impegni concreti per tutelare i diritti dei dipendenti»

“Il Governo ha deciso di dare il via libera alla web tax, non applicandola però all’e-commerce. In tal modo, Amazon e altri big del commercio on line godranno di questa agevolazione. Lo ha dichiarato, il professor Vincenzo Sanasi D’Arpe, tra i massimi esperti in gestione della crisi e del risanamento d’impresain vista dell’incontro che si terrà domani tra il colosso americano Amazon e i sindacati. Sanasi d’Arpe ha sottolineato che “occorrono, dalla multinazionale, impegni concreti visto che la situazione per i suoi dipendenti non è di fatto cambiata. Mi riferisco alla riduzione dei ritmi di lavoro troppo serrati, agli eccessivi controlli sul tempo impiegato per svolgere le varie mansioni, piuttosto che al monitoraggio delle pause. Oltretutto, gli stipendi sono al minimo tabellare e i dipendenti troppo spesso sono sottoposti a richiami disciplinari e sanzioni, come, ad esempio, il trasferimento in reparti più disagevoli. Per questo, è importante trovare un accordo con i sindacati volto a tutelare i diritti dei lavoratori dell’azienda americana”.