Da Alfano 875mila euro alla Libia per “favorire il dialogo” e le elezioni

“Il contributo di 600.000 euro destinato dalla Farnesina a favore dell’assistenza al Dialogo nazionale libico testimonia con forza l’impegno e l’appoggio dell’Italia al piano d’azione del Rappresentante speciale Salamè, che ho incontrato nuovamente pochi giorni fa a Roma in occasione dei Med Dialogues, e la fiducia nel cammino intrapreso verso il consolidamento istituzionale e la stabilizzazione del Paese”. Così il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Angelino Alfano, commentando questo intervento di aiuti che punta a favorire il processo di riconciliazione politica nel Paese. Oltre al sostegno al Dialogo nazionale, è stato altresì deciso un contributo di 275.000 euro al progetto “Promuovere le elezioni per la popolazione libica” (Pepol), volto a sostenere l’ Alta Commissione elettorale libica in vista dell’avvio delle procedure per la definizione delle liste elettorali. “Si tratta di una nuova testimonianza del pieno sostegno dell’Italia al percorso di avanzamento democratico della Libia, che si pone in linea con la nostra tradizionale azione di supporto del Dialogo nazionale libico”, ha affermato il titolare della Farnesina.