Voleva far prostituire la madre per giocare alle slot, fermato 15enne

Voleva far prostituire la madre per avere i soldi da giocare nelle slot machine. Per questo un quindicenne di Siracusa, accusato di maltrattamenti in famiglia e tentativo di estorsione, è stato fermato dai carabinieri che hanno eseguito nei suoi confronti un provvedimento di collocamento in comunità emesso dalla Procura dei minori di Catania.
Il ragazzo avrebbe picchiato varie volte la madre, perfino con una pietra e con un ombrello, impedendole di uscire di casa per ottenere i soldi necessari a pagarsi le partite alle slot machine.
Il quindicenne ha spesso preso a botte anche il fratellino di 10 anni che voleva difendere la mamma.
L’ultima volta la madre è scappata da casa rifugiandosi da amici, ma il 15enne l’ha rintracciata e ha continuato a picchiarla e a minacciarla.