Trump vola in Vietnam, Melania resta a Pechino per la «diplomazia dei panda» (VIDEO)

 

Donald Trump vola in Vietnam e la moglie Melania resta a Pechino: e finisce di conquistare la Cina. Elegante, sorridente, generosa nel concedere scatti e saluti, Melania arriva allo zoo cittadino, e uno degli appuntamenti dell’agenda istituzionale si trasforma in un evento mondano dalle innegabili ascendenze diplomatico-mediatiche. Anche il celeste impero, allora, sedotto dalla first lady americana, s’inchina a fascino ed eleganza della inquilina della Casa Bianca, in queste ore alle prese con la “diplomazia dei panda”.

Melania Trump allo zoo di Pechino

Melania, infatti, rimasta a Pechino, ha incontrato due dei diplomatici più illustri della Cina: i panda Meng’er e GU GU, inquilini dello zoo cittadino, prima di dirigersi in funivia verso la “scalata” della Grande Muraglia. Dall’alto di una torre di guardia la first lady è rimasta estasiata dalla vista e, quasi parlando tra sé e sé, tra stupore e meraviglia, ha definito la muraglia qualcosa di «incredibile». Nella visita allo zoo di Pechino invece è stata accolta da scolari che, sventolando bandierine cinesi e americane, e cantando per lei una canzone popolare tradizionale, l’hanno accompagnata nel recinto dei panda. Qui la moglie del presidente, firmando il registro degli ospiti, ha scritto: «Grazie allo Zoo di Pechino! Meraviglioso incontrare GU GU! Melania Trump ».

Incontra i pandi e conquista i bambini

Più tardi la first lady ha avuto un “incontro privato” dietro le quinte con i panda, ha riferito ai giornalisti il direttore dello Zoo, Li Xiaoguang che ha descritto il panda GU GU, nato nel 1999, come un animale «sano e di bell’aspetto, con una memoria robusta», qualità che lo aiutano nel suo ruolo di «ambasciatore di buona volontà dello zoo», ha aggiunto. Pechino ha sempre coltivato una fascinazione particolare per i Panda come parte della sua diplomazia, tanto che invia questi animali nei giardini zoologici di molti paesi stranieri dove riscuotono grande popolarità. Oggi, poi, l’incontro con Melania ha contribuito ad alimentare il mito…