Torna la Leopolda di Renzi: star sarà la Boschi, Gentiloni va in Africa…

La star, anche stavolta, sarà Maria Elena Boschi, che lavora da giorni dietro le quinte per l’evento più atteso dai renziani. Che promette fuoco e fiamme, a dispetto dei fischi che l’ex premier sta collezionando in tutta Italia a bordo del suo treno elettorale. “Quest’anno non ho responsabilità di governo, quindi ci possiamo scatenare…”, fa sapere Matteo Renzi, in vista della Leopolda, arrivata all’ottava edizione, in programma il prossimo fine settimana (24-26 novembre) a Firenze. Una versione, quella della “L8”, che il leader del Pd immagina più vicina a quella degli esordi, allo spirito originario della manifestazione, libera dalle ‘ingessature’ degli ultimi anni dovute alle responsabilità istituzionali dell’ex premier o alla campagna referendaria che ha segnato la passata edizione. La macchina organizzativa è già a pieno regime e da qualche giorno il sito dell’ottava edizione è on line. Il format resta quello classico: si partirà il venerdì nel tardo pomeriggio, verso le 19, con un aperitivo di benvenuto per poi iniziare i lavori intorno alle 20.30. Sabato giornata piena, si parte alle 9.30 per andare avanti fino all’ora cena (con pausa pranzo). Domenica la giornata finale che si aprirà alle 9.30 per chiudersi intorno alle 13. Renzi sarà sempre presente, come vuole la tradizione, per seguire i vari interventi e ‘dettare’ i tempi dei lavori.

Le novità della Leopolda numero 8

Tra le novità di quest’anno, la presenza dei Millennials: “Ai tanti ragazzi nati negli anni Novanta che partecipano alla vita del Pd chiederò di condurre i lavori della L8”, ha spiegato lo stesso Renzi enfatizzando ancora di più il legame della Leopolda con il treno Pd, di cui i Millennials sono protagonisti fissi in queste settimane per accompagnare il leader dem. Il treno (e il viaggio nel Paese) è il filo conduttore delle iniziative di cui è protagonista Renzi in questi mesi: il treno ‘Destinazione Italia’, la Conferenza programmatica organizzata al museo ferroviario di Pietrarsa e ora la Leopolda. Non a caso, il titolo dell’ottava edizione è ‘Incontro’.  A Firenze non mancherà la tradizionale sfilata di big
del Pd e degli esponenti del governo, che durante la tre giorni passeranno dalla stazione. Non ci sarà però Paolo Gentiloni. Il premier è infatti impegnato in un tour in Tunisia, Angola, Ghana e Costa d’Avorio in programma dal 25 al 29 novembre. Una curiosa coincidenza…