Tolosa, auto contro studenti: è il gesto di uno squilibrato

Non c’entrerebbe il terrorismo ma la malattia mentale nel grave episodio avvenuto oggi a Tolosa, dove il conducente di  un’auto ha investito deliberatemente un gruppo di persone ferme davanti a un liceo. Nelle indagini della polizia giudiziaria sull’episodio di oggi , «si privilegia la pista del profilo psichiatrico» del colpevole. Lo ha detto, a Bfm-Tv, il procuratore di Tolosa, Pierre-Yves Coilleau, lasciando intendere che si indaga per l’atto di uno squilibrato e non per terrorismo. L’uomo, ha detto Coilleau, «era noto alla giustizia, era stato condannato una decina di volte e gli era stato imposto un percorso, con obbligo di cura, che rispettava”. All’agente che lo ha arrestato, ha detto di aver maturato la sua azione «da circa un mese».