Terrore vicino la costa, squalo bianco avvistato 2 volte in pochi giorni, a Rimini e Fano (VIDEO)

Avvistato due volte in pochi giorni, da pescatori e diportisti, tutti sconvolti dalle dimensioni del predatori dei mari per eccellenza: almeno 7 metri di lunghezza. Una presenza rara e inquietante che aleggia nelle acque tra Rimini e le Marche e che i più sono convinti di aver individuato e localizzato: si tratterebbe di uno squalo bianco. E forse non è solo…

Lo squalo si fa vedere due volte in pochi giorni tra Romagna e Marche

Del resto, la pinna triangolare che spunta dal mare, la stazza imponente che si agita minacciosa a pelo d’acqua intorno ad una barca non lascia adito a molti dubbi: è uno squalo. E si concretizza e prende vita l’incubo firmato sul grande schermo da Steven Spielberg e dal mitico regista tradotto in suggestive sequenze sottolineate da una intramontabile colonna sonora. Un incubo, quello dello squalo che si aggira pericolosamente intorno a un’imbarcazione, che si è materializzato per ben due volte nel giro di pochi giorni: la prima a Rimini, poi a Fano. Una paura che ha agitato le acque davanti alle coste del mare Adriatico a cavallo tra la Romagna e le Marche. E in tutti e due i casi la minacciosa presenza si è rivelata a poca distanza dalla costa, tanto che, come riportato anche da Corriere della sera in queste ore, «la Guardia Costiera ha emesso un allerta raccomandando di ridurre al minimo le attività sportive e ricreative in acqua in tutta la zona».

Pochi giorni fa uno squalo bianco attaccava un’imbarcazione in Australia

E pensare che solo pochi giorni fa, su Youtube, dall’altro capo del mondo, si tornava a parlare di infestazione di squali nelle oceaniche acque d’Australia, dove uno squalo bianco ha attaccato l’imbarcazione di alcuni pescatori. Nel video postato in basso, allora, diventato virale sul web nel giro di breve, si vede un grande squalo bianco avvicinarsi a un’imbarcazione da pesca ancorata al largo di Port Lincoln nel continente ai nostri antipodi. L’enorme squalo ha cominciato a girare intorno alla barca, poi ha cercato di morderla e di trascinarla a suo piacimento: le immagini, suggestive a dir poco, sono state riprese da un drone, all’insaputa del feroce predatore e delle sue terrorizzate prede. La zona del resto è molto conosciuta tra i turisti proprio per la massiccia presenza degli squali bianchi, tanto che ci sono diverse organizzazioni che offrono dei veri e propri safari marini all’interno di gabbie anti-squali per chi ha proprio desiderio di vedere questi animali da vicino. E lo spettacolo non sempre è rassicurante solo per la presenza di sbarre divisorie…