Tavecchio in lacrime e senza vergogna: “E’ solo colpa di Ventura”

Resta attaccato alla poltrona, non si dimette e non fa neanche autocritica. Carlo Tavecchio, presidente della Figc, a pochi giorni dall’eliminazione della Nazionale italiana  dai Mondiali di Russia, scarica tutte le colpe sul tecnico Ventura: “La debacle è tecnica. La scelta tecnica sbagliata della formazione”, dice Tavecchio ai microfoni delle “Iene”, la sconfitta nel playoff contro la Svezia che ha deciso la mancata qualificazione degli azzurri al Mondiale. “Ho scelto io l’allenatore e ora non dormo da quattro giorni -aggiunge il numero uno del calcio italiano visibilmente commosso-. Abbiamo giocato male, palla alta con gente alta 1 metro e novanta. Dovevamo aggirarla con i piccoletti ma erano in panchina”.

Ancelotti delude Tavecchio

“Mi sento di escludere questa opportunità, Carlo rispetta tutti ma non se la sente di accettare l’offerta per la panchina azzurra”. Sono le parole del procuratore Giovanni Branchini su un possibile approdo di Carlo Ancelotti sulla
panchina della Nazionale. “Carlo in questo momento ha altri obiettivi”, aggiunge Branchini ai microfoni di ‘Deejay Football Club’ su Radio Deejay.