Spinte, botte e clima di terrore in un asilo di Vercelli: tre maestre arrestate

Urla, sberle, tirate di orecchie. E poi strattoni, spinte violente, trascinamenti per terra. Tutti episodi registati nei confronti di bambini d’asilo piccolissimi, tra i tre e i cinque anni. La Polizia di Vercelli ha eseguito tre misure cautelari di arresti domiciliari a carico di tre maestre di una scuola per l’infanzia di Vercelli per il reato di maltrattamenti nei confronti di bambini.

Maestre arrestate: stato di terrore in classe

Le telecamere installate nella scuola, su autorizzazione della procura, hanno riscontrato 52 episodi.  Oltre ai maltrattamenti fisici, si sarebbero registrati parecchie vessazioni psicologiche. Le tre maestre, da quanto si è potuto constatare, avevano generato uno stato di terrore all’interno delle classi con urla terrificanti, punizioni spropositate e umiliazioni di vario genere. Dei 52 episodi sono una ventina quelli ritenuti di maggiore gravità. A supporto del quadro probatorio sono state ascoltate anche alcune maestre, genitori e figli che, nel frattempo, avevano lasciato la scuola dei maltratta