Spagna, il premier Rajoy a Barcellona si appella alla maggioranza silenziosa

domenica 12 novembre 17:42 - DI Redazione

Le elezioni anticipate del 21 dicembre serviranno alla Catalogna per mettere fine ai “danni del separatismo”. Così il premier spagnolo Mariano Rajoy, ai simpatizzanti del Partito Popolare che lo hanno accolto a Barcellona, nella sua prima visita nella regione dopo la sospensione dell’autonomia decisa da Madrid. Rajoy ha difeso le sue decisioni delle ultime settimane, sostenendo di avere “esaurito tutte le strade” dopo che i leader separatisti catalani il mese scorso avevano deciso di procedere con la dichiarazione unilaterale di indipendenza. Rajoy ha fatto appello alla “maggioranza silenziosa” dei catalani, invitandoli a “trasformare le loro voci in voti” nelle elezioni del mese prossimo. “Dobbiamo risanare la Catalogna dai danni del separatismo – ha detto il premier – con la democrazia restituiremo la Catalogna a tutti”. Il premier, giunto in città dopo la grande manifestazione indipendentista di ieri, alla quale hanno partecipato 750mila persone, ha invitato le aziende a non abbandonare la Catalogna a causa delle incertezze sul futuro della regione. Rajoy ha inoltre chiesto agli spagnoli di continuare ad acquistare prodotti catalani e ha previsto, in caso di vittoria del fronte anti indipendentista, che il Pil spagnolo il prossimo anno potrà superare sperare in una crescita superiore al 3%.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *