Sottomarino scomparso, ecco cosa può essere successo. Le ricerche proseguono ma… (Video)

Sottomarino scomparso, un mistero in piena regola che è ormai ufficialmente un dramma: sono crollate infatti le speranze di poter ritrovare in vita i 44 marinai e, tra loro, la prima donna ufficiale di Marina scomparsi da giovedì scorso nelle acque al largo del Mar della Plata.

Sottomarino scomparso, speranze addio

Del resto, dopo che la speranza si era accesa, e poi brutalmente smorzata con la conferma che, quelle sette chiamate andate a vuoto non provenivano dal San Juan. Dopo che si è appurato che non erano oggetti metallici sbattuti contro le pareti del sottomarino i segnali captati dal sonar delle navi dei soccorritori in perlustrazione alla ricerca dei gigante sommerso sparito, risucchiato dalle acque nel nulla. Dopo che l’inesorabile incedere del tempo ha ridotto al minino, e poi fino allo zero, le possibilità di poter recuperare la nave e trovare in vita l’equipaggio a bordo, ora è diventato praticamente impossibile aggrapparsi anche al più piccolo spiraglio di luce: sul mistero del San Juan è buio: buio pesto come nelle profondità marine a cui si è immerso.

Ecco cosa potrebbe essere successo

Non solo: nonostante come il video riportato in apertura testimonia, le ricerche proseguano incessantemente, anche con il mare in tempesta, non è più nemmeno sicuro che il San Juan possa mai venire ritrovato. A quanto risulta – e in base a quanto riportato dall’edizione digitale del quotidiano La Stampa poco fa – «pare che il guasto fatale dipenda dalle batterie elettriche da cui il sottomarino era alimentato. Pare che un gas letale si sia sprigionato da quelle batterie. Ecco dunque che la realtà materializza un incubo ricorrente: la nave dei morti», il sottomarino fantasma.