Siria, Abu Kamal è di nuovo persa: l’Isis l’ha riconquistata

Battuta d’arresto delle forze alleate contro l’Isis, che nelle scorse settimane avevano riconquistato porzioni importanti di territorio in Siria e in Iraq. I jihadisti hanno ripreso quasi interamente il controllo di Abu Kamal, loro roccaforte in Siria nei pressi del confine con l’Iraq.

Le milizie di Damasco costrette alla ritirata

A renderlo noto sono stati gli attivisti dell’Osservatorio siriano per i diritti umani, come riporta l’agenzia di stampa Dpa. Secondo gli attivisti della Ong, i jihadisti hanno riconquistato ampie zone di Abu Kamal, nella Siria orientale, dopo l’offensiva delle forze di Damasco e delle milizie alleate. Stando all’Osservatorio, il contrattacco dei jihadisti ha costretto alla ritirata le milizie alleate di Damasco, che avrebbero ripiegato nelle zone meridionali e orientali della città.

Una roccaforte strategica per l’Isis

Gli attivisti non forniscono un bilancio degli scontri, ma parlano di caduti sia tra le fila delle forze di Damasco che tra i jihadisti. Due giorni fa le forze di Damasco avevano annunciato di aver ripreso il totale controllo di Abu Kamal e di averla «completamente» liberata dall’Isis. Questa località della provincia siriana di Deir Ezzor è di importanza strategica per i jihadisti perché serve come via di collegamento per le poche aree rimaste sotto il loro controllo in Iraq. Inoltre, secondo quanto rivelato qualche giorno fa da una fonte di intelligence, proprio in questa area si sarebbe rifugiato il Califfo al-Baghdadi, dopo essere fuggito dall’Iraq.