Sicilia, il centrodestra esulta: «Ora prepariamoci a governare l’Italia»

Il vento che spira dalla Sicilia gonfia le vele del centrodestra. Lo scrutinio delle schede non è ancora terminato, ma la vittoria di Musumeci, oltre che certa, appare anche più consistente di quanto previsto ieri sera dagli exit poll. Una vittoria indiscutibile che dà la carica alla coalizione FI-FdI-Lega  per  le prossime elezioni politiche e che fa risaltare, per contrasto, la pesante sconfitta subita dal Pd e da Renzi. Centrodestra pronto al governo del Paese e centrosinistra che rischia di vedersi scippato il ruolo di competitor dal M5S: è questo il leit- motivi che ispira i primi commenti arrivati da vari esponenti del centrodestra.

Brunetta: «La competizione è ormai tra centrodestra e M5S»

«Grande soddisfazione per i risultati  siciliani, questo ci fa ben pensare rispetto alle prossime elezioni  politiche. Il centrodestra unito vince, vince in tutta Italia, la  competizione sarà non più con il Partito democratico ma con il  Movimento 5 stelle e rispetto al Movimento 5 stelle pensiamo di avere  uomini, argomenti, programmi, leadership sufficienti per spiegare agli italiani come non sia possibile fare un salto nel baratro del  Movimento 5 stelle e votare per il centrodestra unito di governo». «Oggi -aggiunge- serve costruire un programma unitario, una leadership unitaria, parlare con la gente che ha già deciso che dobbiamo stare
insieme, dialogare con l’Europae prepararci a governare questo Paese».

Toti: «Centrodestra unito è macchina vincente»

Giovanni Toti: «Io credo che in Sicilia avremmo vinto comunque perché Musumeci è una persona stimata e per bene, presidente della commissione antimafia di quella regione con i voti di tutti, anche delle opposizioni, e perché il centrodestra unito ha dimostrato di essere una macchina vincente non solamente in Sicilia»

Gelmini: «Solo il centrodestra può fermare il M5S»

Mariastella Gelmini: “Il voto in Sicilia dimostra che solo il  centrodestra unito può arginare il populismo targato Movimento 5  Stelle e garantire cultura di governo. Il centrodestra, come sostiene  da sempre il presidente Berlusconi – che ha avuto un ruolo decisivo in questa campagna – risponde alla domanda di stabilità, sicurezza e  sviluppo da parte degli elettori, in Sicilia come nel resto del Paese”.

Cesa: «Dalla Sicilia parte  il treno per la vittoria alle politiche» 

Lorenzo Cesa (Udc): «La vittoria di Musumeci è una grande  vittoria del centrodestra unito e l’Udc ha creduto in Musumeci in  tempi non sospetti. Il nostro straordinario risultato è  l’affermazione di un partito profondamente rinnovato nella sua classe  dirigente, credibile e strettamente legato al territorio. Dalla  Sicilia parte il vero treno, quello moderato di centrodestra che ci porterà alla vittoria delle prossime elezioni politiche».

Fitto: «I siciliani hanno premiato la serietà»

Raffaele Fitto: «I siciliani hanno premiato serietà della proposta e centrodestra unito Genova e Sicilia modelli».