Salvini “scippato” dal Pd. Il nuovo marchio della Lega è già registrato…

Matteo Salvini rischia di essere “beffato” da Gianfranco Librandi, un parlamentare montiano passato poi nelle file del Pd. Il segretario del Carroccio da tempo pensava a un nuovo nome per la Lega senza la parola ‘Nord’: una scelta coerente con la sua idea di dare vita a un partito dall’afflato nazionale non più confinato nel solo settentrione. Ma a battere sul tempo Salvini è stato il deputato dem ex Scelta Civica, che il 21 dicembre 2015 ha depositato presso l’Ufficio brevetti e marchi del Mise il logo della ‘Lega italiana’, con tanto di tricolore e scritta verde ‘Lega’ in risalto.

“Quando ho depositato questo marchio – spiega il parlamentare – immaginavo si potesse dare vita a una Lega italiana. Poi dopo invece sono entrato nel Pd e ho fatto altre scelte”. Alla domanda se sarebbe disposto a cedere il simbolo al leader del Carroccio, Librandi risponde negativamente: “Ultimamente Salvini è diventato aggressivo e offensivo, si sta avvicinando pericolosamente al M5S e mi spaventa non poco. Quindi il simbolo non glielo cedo”.