Roma, rapina un turista a Termini. Un passante lo blocca ma viene preso a calci

La stazione Termini a Roma continua a rappresentare un pessimo biglietto da visita della Capitale, centro di diverse bande criminali dedite ai furti,  scippi, oppure allo spaccio. Lo scippo di borse e cellulari è continuo. Due Carabinieri liberi dal servizio, uno del Nucleo Investigativo  e l’altro del Reparto presidenza della Repubblica hanno arrestato un 22enne della Guinea, senza fissa dimora e già sottoposto all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per precedenti reati, dopo averlo notato rapinare il telefono ad un passante.

Arrestato un 22enne della Guinea con precedenti

E’ andata così. In via Cavour, il giovane si è avvicinato alle spalle di un turista 55enne, impegnato in una conversazione telefonica mentre passeggiava, chissà, forse stava telefonando ai familiari per comunicare l’arrivo a Roma. Quale deve essere stata la paura quando si è sentito spintonare dal giovane che poi gli ha strappato lo smartphone dalle mani. Il panico. Quando poi, un’anima pia, un passante che aveva visto la scena, ha provato a fermarlo, il giovane della Guinea ha sferrato un pugno senza colpirlo. La circostanza fortunata ha voluto che ci fossero i due militari liberi dal servizio che hanno notato tutta la scena e sono immediatamente intervenuti bloccando il rapinatore. Oltre a recuperare lo smartphone appena rubato, poi riconsegnato alla vittima, i carabinieri hanno rinvenuto un altro telefono cellulare, di cui l’arrestato non ha saputo fornire la provenienza. Il 22enne è stato portato in carcere a Regina Coeli, a disposizione dell’autorità ciudiziaria.