Roma, consigliere grillino invoca “il metodo Spada”: Ora lo cacceranno?

Incredibile: dopo che i grillini hanno attaccato e condannato in tutti i modi il clan Spada, ora invocano i suoi metodi. “Sconcerto e incredulità oggi nel Municipio XI. Durante una sospensione dei lavori del Consiglio del Municipio Roma XI il consigliere del Movimento Cinque Stelle Fabio Talamoni ha detto di fronte agli agenti della Polizia locale di Roma Capitale: “Allontanate i consiglieri del Pd anche utilizzando il metodo Spada'”. Lo dichiarano in una nota Maurizio Veloccia, Gianluca Lanzi, Giulia Fainella e Angelo Vastola, consiglieri del Partito Democratico spiegando che la seduta era stata sospesa “a seguito dell’immotivato allontanamento dall’aula di due di noi rei di aver chiesto chiarimenti sul regolamento e sulla gestione dei lavori da parte del Presidente del consiglio municipale”. “Queste parole vergognose e irresponsabili non possono passare inosservate – aggiungono i consiglieri Pd -. Crediamo che persone del genere non possano continuare a ricoprire incarichi istituzionali e chiediamo che la Sindaca intervenga per chiarire che quanto dichiarato dall’esponente grillino non sia la posizione di tutto il M5S“. “Esprimo solidarietà al gruppo Pd del municipio XI, oggi fatto oggetto dal consigliere Talamoni del gruppo M5S di aggressività e violenza verbale. L’invito ai vigili urbani del consigliere grillino di utilizzare anche il “metodo Spada” per allontanare i consiglieri dell’opposizione durante la seduta municipale di aula è un’incitazione gratuita e facinorosa alla violenza all’interno dell’istituzione democratica. La sindaca Raggi e il presidente Torelli prendano le distanze dal consigliere del loro gruppo e ne chiedano le immediate dimissioni”. Così in una nota il consigliere del gruppo Pd capitolino Antongiulio Pelonzi.