Pacheggiatori abusivi e violenti: pugni a un anziano, minacce a una donna, da 2 africani

Parcheggiatori abusivi e violenti: a Varese un marocchino 28enne prende a pugni un 75enne; a Roma un 27enne del Gambia minaccia pesantemente una donna. Del resto, si sa, quello dei “posteggiatori fai da te” è ormai un assodato business criminale appannaggio di nomadi e immigrati africani: e i prevedibili risvolti violenti si sono fatti sentire anche questa mattina, quando ben due persone, in due distinte città del Belpaese, sono state selvaggiamente aggredite e minacciate da due guardiamacchine non autorizzati e, rigorosamente, “d’importazione”.

Parcheggiatori abusivi e violenti: ecco cos’è successo a Varese

E così, per esempio a Varese, un 75enne è stato aggredito da un 28enne marocchino per un parcheggio. Il giovane, che si è dato alla fuga, è stato rintracciato dagli agenti della polizia di Gallarate (Varese) e denunciato per lesioni personali. tutto è cominciato con il tentativo dell’anziano di posteggiare la sua auto: immediatamente il giovane nordafricano è intervenuto asserendo che il posto, già occupato o destinato comunque a terzi, non poteva essere preso in considerazione. Nel giro di breve, quindi, di fronte alle richieste di spiegazione avanzate dall’anziano, il 28enne immigrato non ha fatto altro che sferrare un pugno al volto del 75enne, dandosi poi alla fuga. Le testimonianze raccolte dai poliziotti hanno permesso di individuare però il giovane, ora denunciato.

Parcheggiatori abusivi e violenti: ecco cos’è successo a Roma

E non è andata poi troppo diversamente neppure a Roma, dove i carabinieri della Stazione Roma Trastevere hanno arrestato un cittadino del Gambia di 27 anni, gravato da numerosi precedenti, con l’accusa di tentata estorsione. L’uomo, parcheggiatore abusivo nella centrale piazza Mastai, ha avvicinato una ragazza romana di 31 anni che aveva appena posteggiato il veicolo in quella che l’immigrato gambiano ha definito la “sua zona”, chiedendole insistentemente «un’offerta!. Il netto rifiuto ottenuto dalla donna lo ha mandato su tutte le furie e dopo aver aggredito verbalmente la 31enne romana, il sedicente posteggiatore le ha intimato di consegnargli subito dei soldi altrimenti le avrebbe danneggiato la macchina. La scena è stata notata da una pattuglia dei carabinieri in transito proprio in quell’istante, e così i militari sono tempestivamente intervenuti, ammanettando il giovane parcheggiatore abusivo, portato in caserma e trattenuto in attesa del rito direttissimo.