Occupano ex deposito militare e spacciano droga: sono 4 immigrati irregolari

Un controllo sul territorio dal quale è emerso un coacervo di reati e di abusi: tutti concentrati in un ex deposito militare, un immobile in disuso, utilizzato in precedenza come deposito carburanti dell’Esercito Italiano, ad oggi risultato occupato abusivamente e trasformato in un centro di detenzione e spaccio di droga.

Immigrati irregolari e pregiudicati occupano ex deposito militare

Per questo i carabinieri delle stazioni di Firenze-Rovezzano, Campo Marte e Fiesole, decisa l’ispezione sul posto sono stati coadiuvati dal cane Batman dell’unità cinofila dei carabinieri di Firenze: e una volta lì, in effetti, effettuato il controllo della struttura, hanno trovato al suo interno quattro cittadini extracomunitari (un marocchino 43enne, un tunisino 38enne, un libanese 41enne, un tunisino 22enne) tutti senza fissa dimora, pregiudicati e irregolari sul territorio nazionale. Ma il fatto di essere clandestini è solo la punta dell’iceberg: nel corso del controllo, infatti, sono stati rinvenuti 43 grammi di marijuana, occultata in un vecchio divano usato come giaciglio, individuato immediatamente dal cane Batman. Non solo: i quattro occupanti abusivi e clandestini, sono stati denunciati per invasione di terreni o edifici e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. A seguito di un ulteriore controllo uno dei quattro è risultato inoltre gravato da un ordine di carcerazione per espiare un residuo di pena di 7 mesi di reclusione per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti, commesso a Firenze nel settembre 2016. Per questo, arrestato e terminate le formalità di rito, è stato associato alla casa circondariale di Firenze-Sollicciano. E quell’area, bonificata, adesso tornerà sotto il controllo della autorità locali, o verrà abusivamente occupati da nuovi clandestini?