«Io non laureato?». Di Battista querela Berlusconi e chiede 100mila euro

«Mi accontento anche di una lettera di scuse». Ma a quanto pare Alessandro Di Battista non è disposto a lasciar correre e per questo, come si legge sul Giornale,  vuole portare in tribunale Silvio Berlusconi, accusandolo di avere detto il falso quando sostenne che il grillino non era nemmeno laureato. Una querela che è stata annunciata durante il seminario Parole guerriere in cui il Dibba mette in chiaro: «Ho chiesto 100mila euro».

Di Battista e la querela a Berlusconi

E in un gesto magnanimo aggiunge: «Dico a Ghedini che ci possiamo mettere d’accordo su una lettera di scuse ma mia madre non è d’accordo, dice che devo chiedergli i soldi». Per la verità, ricostruisce il Giornale,  sul tasto della laurea Di Battista batte da un po’. Pochi giorni fa a Ostia aveva detto a chi lo stava ascoltando: «Ho quasi due lauree ed un master in tutela internazionale dei diritti umani». Anche li aveva parlato di querela, su una questione che a quanto pare proprio non gli va giù.