Nasce un altro micro-partito con gli scarti della sinistra: Ingroia, Vauro, Chiesa…

Lo mettono subito in chiaro: non sono né partito né movimento, né di destra né di sinistra. Ma tutti gli esponenti del nuovo micro-partito nato oggi vengono da lì, da quella sinistra radicale che non amano e che comunque non li vuole più. «La “Mossa del Cavallo” è un “contribuito per cambiare il Paese, rivolto a tutti e in particolare a quel 60% dei cittadini che hanno votato No al referendum costituzionale», dicono alla Camera, in conferenza stampa,  il presidente di Rivoluzione Civile Antonio Ingroia e il giornalista-saggista Giulietto Chiesa, i due fondatori del partito che vanta anche la presenza del vignettista Vauro, del comico Riondino e di due generali.

Qui le interviste a Giulietto Chiesa, giornalista “famoso” per aver sostenuto che gli attentati dell’11 settembre, a New York, furono benedetti e forse organizzati dagli Usa per poter invadere l’Afghanistan…