Marzabotto, calciatore segna e fa il saluto romano al pubblico: è bufera

Scena politicamente scorrettissima, sul campo del Marzabotto (seconda categoria), nella partita con il 65 Futa. Al secondo gol della squadra ospite, il calciatore autore della rete dimostra la sua esultanza in modo insolito: si toglie la maglia,  scopre una t-shirt con la bandiera della Rsi e corre verso i tifosi facendo il saluto romano. La scena è rilanciata da la Repubblica che la definisce un episodio di «triste attualità». Il sindaco di Marzabotto, Romano Franchi è furioso e chiede alla Federazione Gioco Calcio di prendere «immediate misure nei confronti della società 65 Futa che prevedano l’allontanamento del giocatore dai campi di calcio». Sui campi di gioco e sugli spalti degli stadi succede di tutto,  ma l’unica cosa che fa impressione è un saluto romano.