Manovra, bollette telefoniche a cadenza mensile. Passa la modifica

Le bollette degli abbonamenti telefonici, tv e internet dovranno avere cadenza mensile. Gli operatori che non si adeguano alle scadenze entro 120 giorni, continuando ad applicare la fatturazione a quattro settimane, dovranno rimborsare i clienti con un indennizzo forfettario di 50 euro. La commissione Bilancio del Senato ha approvato l’emendamento al decreto legge collegato alla manovra, presentato dal relatore Silvio Lai (Pd). ”Il periodo mensile, o suoi multipli -si legge nella proposta di modifica- costituisce standard minimo nelle condizioni generali di contratto e nella Carta dei servizi”. Nel caso di violazione dello standard da parte dell’operatore, che dovrà adeguarsi alle bollette mensili entro 120 giorni dall’entrata in vigore del decreto legge che contiene la norma, ”si applica un indennizzo forfettario pari a 50 euro, in favore di ciascun utente interessato dalla illegittima fatturazione, maggiorato di un euro per ogni giorno successivo alla scadenza del termine assegnato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni”.