L’Iraq canta vittoria: “L’Isis cacciato definitivamente dal nostro Paese”

sabato 18 novembre 16:14 - di Redazione

”Si è definitivamente messo fine alla presenza militare di Daesh in Iraq”. Lo ha annunciato il ministro degli Interni iracheno Qasim al-Araji utilizzando l’acronimo arabo del sedicente Stato Islamico (Isis). Poche ore fa l’esercito iracheno aveva reso noto di aver liberato Rawa, nella Valle dell’Eufrate nella provincia occidentale dell’Anbar, ultima città in mano al gruppo jihadista. Rawa si trova a circa 230 chilometri a ovest del capoluogo regionale Ramadi. Al momento le forze irachene stanno perlustrando le zone remote dell’Anbar per individuare e neutralizzare i miliziani dell’Isis eventualmente rimasti in zona. Le forze della sicurezza irachena sono riuscite a liberare completamente la città di Rawa, nella provincia occidentale dell’Anbar, dalla presenza dei militanti dello Stato Islamico. Rawa, nella Valle dell’Eufrate vicino al confine siriano, era l’ultima città in mano all’Isis in Iraq. Il generale Abdul Amir Yarallah, comandante dell’offensiva lanciata all’alba, ha spiegato che è stata issata la bandiera dell’Iraq su alcuni edifici di Rawa.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *