Ivrea, ragazzina in terza media accoltella la rivale: sparlava di me

Una lunga serie di litigi e incomprensioni sfociate da ultimo in una violenza ingiustificabile:  davanti alla fermata del pullman a Ivrea una ragazza di 14 anni ieri pomeriggio ha accoltellato un’altra studentessa sua coetanea dopo l’ennesima lite.

La giovane, che frequenta l’ultimo anno alle medie, ma ha già compiuto 14 anni, ha raggiunto la rivale in amore, e dopo il nuovo litigio per un ragazzo conteso tra le due, l’ha colpita alle braccia e alle gambe con un coltello a serramanico di 20 centimetri.

La notizia è stata riportata dal sito di Repubblica.it. La ragazza che ha aggredito, e ora è stata affidata ai parenti (i genitori sono separati), si è giustificata dicendo che la vittima la insultava e sparlava di lei con il suo fidanzato. Secondo la ricostruzione dei poliziotti, coordinato dal dirigente, Gianluigi Brocca, la quattordicenne ha afferrato il coltello, che si era portata da casa, scagliandosi contro la rivale e colpendola con due fendenti, uno al braccio e uno alla gamba.

L’episodio è accaduto, poco distante dall’Itis Camillo Olivetti, istituto superiore di Colle Bellavista, uno dei quartieri periferici di Ivrea. Soccorsa dagli altri studenti la quindicenne è stata portata al pronto soccorso di Ivrea, per fortuna le ferite non erano gravi e, dopo essere stata medicata, è stata dimessa e affidata ai genitori. Per la polizia individuare la responsabile dell’aggressione non è stato difficile: la ragazzina aveva ancora il coltello insanguinato con sé quando è stata fermata. E’ stata quindi denunciata al Tribunale dei minori con l’accusa di lesioni gravi e porto abusivo di arma da taglio.