Il pap test andrà in pensione nel 2018: arriva un test molto più preciso

E’ entrato a far parte della prevenzione  negli anni 60 e da allora di successo ne ha avuto tanto. Ha ridotto l’incidenza della malattia del 60-90% e della mortalità del 90%. Verrà sostituito però dal più preciso Hpv test un esame molecolare che non individua le alterazioni morfologiche nelle cellule della cervice ma direttamente il Dna virale del Papillomavirus umano. Un recente studio comparso sul Journal of National Cancer Institute dimostra che il co-testing , Pap Test e Hpv test, non è valido sotto il profilo costi- benefici. Al contrario si andrebbero a trattare molte lesioni che regredirebbero spontaneamente poiché l’Hpv test dà meno falsi negativi rispetto al Pap Test. Entro il 2018 in tutta Italia verrà eseguito l’Hpv test al posto del Pap Test . Questa tendenza è già entrata in vigore in poche regioni per esempio, in Emilia Romagna, siamo in una fase di transizione. Il pap test rimarrà come indagine di secondo livello qualora l’Hpv test sia positivo, precedendo la colposcopia qualora ci siano alterazioni cellulari nel pap test.