Germania, mercatini di Natale di nuovo nel mirino dell’Isis: arrestati 6 siriani

In Germania torna l’incubo di un attacco ai mercatini di Natale. A quasi un anno dall’orribile attentato al mercatino di Natale di Berlino, avvenuto il 19 dicembre dello scorso anno, la polizia tedesca ha condotto un maxi blitz anti-terrorismo che ha portato all’arresto di sei siriani sospettati di appartenere all’Isis e di voler colpire il mercatino di Essen, uno dei più famosi del Paese.

I 6 arrestati: 4 richiedenti asilo e 2 rifugiati

L’operazione, come reso noto dall’ufficio del procuratore di Francoforte, ha coinvolto 500 agenti ed è stata condotta in diverse città: Kassel, Hanover, Essen e Lipsia. Quattro dei sospetti arrestati, di età compresa tra i 20 ed i 28 anni, erano arrivati in Germania nel dicembre del 2014 come richiedenti asilo, mentre gli altri due tra agosto e settembre dello scorso anno come rifugiati.

Il mercatino di Essen fra i più noti della Germania

A rivelare che l’intenzione dei sei arrestati era colpire il mercatino di Natale è stata l’emittente Hr, che ha citato fonti investigative. Secondo i magistrati, comunque, il piano di attacco era ancora nelle fasi embrionali. Il mercato di Essen, con le sue 250 bancarelle, è uno dei più grandi della Germania e ogni anno attira turisti nazionali e stranieri. La manifestazione, che si svolge dal 23 novembre al 23 dicembre, inoltre rientra tra gli eventi del Festival delle Luci, che illumina la città con luminarie particolarmente scenografiche e che conferisce all’evento un ulteriore motivo di interesse turistico.