Filosofia a scuola fin dalle elementari: convegno a Roma il 12 dicembre

La filosofia è anche materia per piccoli, anzi ai bambini fa più bene che agli adulti, avviandoli al ragionamento logico e al dialogo fondato su presupposti razionali. Dunque perché non farla diventare materia curriculare fin dalla scuola elementare? Di questo si parlerà martedì 12 dicembre a Roma, nella Protomoteca del Campidoglio, con una giornata di lavoro e studio sul tema ”La filosofia sin dal primo ciclo scolastico-Imparare a pensare: la sfida educativa nella società globale”, organizzato dall’Istituto Comprensivo ‘Borgoncini Duca’ di Roma in collaborazione con Roma Capitale, Città metropolitana, Biblioteche di Roma e la sezione romana del Centro di indagine per la ricerca filosofica (Crif). L’iniziativa parte da una rete di scuole romane, coordinate dall’I.s. Borgoncini Duca, che da due anni ha già avviato nella scuola primaria e secondaria di primo grado l’introduzione di un’ora settimanale di pratica filosofica.

Nella mattinata, oltre alle esperienze dei docenti e dirigenti scolastici coinvolti e di una sessione con gli studenti dell’istituto, interverranno nella giornata di studio studiosi e docenti universitari in prima fila nella diffusione della Filosofia, a cominciare dalla dirigente scolastica dell’Istituto promotore, Anna Maria Lamberti e dall’insegnante Salvatore Conforti. A introdurre i lavori sarà il professor Antonio Cosentino, pioniere dell’introduzione in Italia della Philosophy for Children. Nel pomeriggio, due tavole rotonde. Alle 14.30 si svolgerà la tavola rotonda ”Verso una nuova paideia: il ruolo della filosofia” con Saveria Addotta, Lucia Bacci, Antonio L. Manfreda, Guido Traversa, Nicola Zippel. Coordinerà Giuliano Compagno. Alle 16 si terrà la tavola rotonda ”La filosofia tra sfida educativa e cittadinanza. Imparare a pensare: obiettivo della scuola dell’obbligo” con Monica Centanni, Riccardo Dottori, Carlo Freccero, Giacomo Marramao, Emidio Spinelli. Coordinerà Antonio Gnoli.