Figli adottati dai gay, via libera anche in Italia. Nasce la famiglia “omo”…

La legge non esiste, i giudici, però, indicano la strada anche sul fronte dei diritti delle coppie omosessuali introducendo anche in Italia, nei fatti, il modello della famiglia gay con figli. Lo dimostra l’ultima sentenza della Corte di Appello di Genova, che ha stabilito – affrontando il caso di un bambino brasiliano adottato all’estero e poi portato in Italia – che quell’adozione va registrata anche nel nostro Paese. La richiesta dei due omosessuali brasiliani, che volevano vedersi riconosciuta l’adozione del bambino anche in Italia, con tanto di residenza, è stata accolta dalla Corte di Appello senza neanche dover passare per il Tribunale dei minori, al quale l’ufficiale dell’anagrafe aveva ritenuto di doversi rivolgere, in base alla legislazione italiana.  La richiesta della coppia gay, assistita dall’associazione per i diritti LGBTI-Rete Lenford, è stata ritenuta fondata dalla Corte di Genova.