È giallo sulla modella russa morta a 14 anni: «L’hanno avvelenata?»

La storia di Vlada Dzyuba, la modella russa 14enne morta a Shangai dopo una sfilata di 13 ore aveva commosso il mondo. Ora emergono nuovi dettagli sul decesso. La ragazza non sarebbe deceduta per la fatica ma potrebbe essere stata avvelenata.

Modella russa 14enne morta: l’autopsia

A rivelarlo è il tabloid britannico Sun. Dopo l’autopsia effettuata sul corpo di Vlada Dzyuba sono emerse tracce di una sostanza misteriosa. «Vlada potrebbe essere stata morsa da un insetto velenoso, potrebbe aver mangiato qualcosa di letale oppure potrebbe essere stata uccisa deliberatamente». Le autorità, secondo il quotidiano inglese, non escluderebbero la possibilità di un omicidio, magari da parte di una collega rivale. La vicenda è poco chiara, anche perché la sostanza non è stata identificata. Dall’ospedale cinese dove Vlada è morta ancora c’è il massimo riserbo, certo è che l’avvelenamento ha causato numerosi danni agli organi, disfunzioni al fegato e insufficienza renale. Sul caso indaga anche il Russian Investigative Committee, l’equivalente dell’Fbi, che ha aperto un fascicolo. In un primo momento si era ipotizzato che la modella fosse morta a causa di una meningite cronica, a cui si erano assommati gli effetti dello stress per il troppo lavoro.