E’ ancora dramma nella vita dell’attrice: Isabella Biagini colpita da ischemia

Isabella Biagini colpita da ischemia: l’unica agenzia a riportare la notizia è l’Adnkronos, che dichiara di averla appresa da fonti vicine all’entourage dell’attrice ed ex cabarettista.  L’episodio ischemico si sarebbe verificato quattro giorni fa nell’albergo dove l’attrice vive da quando è stata sfrattata. Come noto, infatti, una spirale davvero sfortunata sembra voler avviluppare nella sua morsa negativa Isabella che almeno – si apprende in queste ore – ha superato la fase più critica e si trova attualmente nella casa di cura romana Villa Sandra.

Isabella Biagini colpita da ischemia

Un periodo davvero nero, quello che l’attrice sta attraversando, culminato in questo attacco ischemico e che, dai problemi economici allo sfratto, dalle liti in famiglia all’incendio scoppiato in casa, fino all’incidente capitatole mentre inseguiva il suo cagnolino, ha comportato davvero di tutto. E Isabella Biagini, al secolo Concetta Biagini, si è ritrovata a doverlo affrontare da sola, attingendo a tutte le sue risorse e energie, costretta a calare la maschera e a rivelare – lei, che nella sua carriera in tv ha costruito gran parte del suo successo sul personaggio della fatalona svampita – gli aspetti drammatici di un lungo periodo di indigenza e solitudine. Momenti stigmatizzati in quelle foto pubblicate sulle prime pagine dei rotocalchi che l’hanno immortalata mentre dorme su una panchina, all’aperto, o dagli stralci delle interviste tv, in onda nel contenitore di Canale 5, Domenica Live.

Un talento innato, un impegno poliedrico

Momenti che hanno offuscato, ma che non potranno comunque mai cancellare, anni di impegno e di successi, che dagli esordi con Michelangelo Antonioni (che la nota e la scrittura per Le Amiche), passando per la mitica palestra comica del Bagaglino, per i varietà televisivi che hanno fatto la storia del piccolo schermo – Bambole non c’è una lira (1978) e C’era una volta Roma (1979) in testa a tutti – fino alla commedia all’italiana, nella diversità dei linguaggi artistici e nella poliedricità di un talento innato, hanno rivelato e confermato ad ogni tappa artistica, la sua proverbiale versatilità e quell’attitudine all’ironia dissacrante che hanno sempre risollevato le sorti di Isabella, aiutandola ad affrontare le difficoltà. Speriamo funzionino anche stavolta. In bocca al lupo, Isabella!