“Ecco come diventare anoressiche”. Denunciata blogger per istigazione al suicidio

«Amo sentire la mia pancia brontolare, amo vedere la lancetta della bilancia scendere, amo vedermi le ossa». È una delle frasi reperibili sul web di una delle tante blogger che esaltano l’anoressia. «Non so se è una malattia o cosa ma tutto questo mi fa sentire realizzata, mi fa sentire importante, perché almeno il mio corpo posso controllarlo». Stavolta per una diciannovenne di Porto Recanati “pro ana” è arrivata anche la denuncia e l’oscuramento del sito.

La blogger forniva diete e trucchi alla aspiranti anoressiche

La Polizia di Stato di Ivrea ha denunciato la blogger per istigazione al suicidio e lesioni gravissime. La giovane attraverso il suo sito web spingeva alla anoressia, istigava ragazzine, tra cui anche alcune minorenni, a sottoporsi a diete o ad effettuare terapie che provocavano l’anoressia. Le indagini sono scattate dopo la denuncia presentata dalla mamma di una ragazza di 15 anni, assidua frequentatrice del blog, che aveva iniziato a manifestare gravi disturbi alimentari e una preoccupante perdita di peso, al punto che era stata costretta ad affidarsi alle cure di uno psicologo.

 

Una mamma di Ivrea ha denunciato la blogger

Gli investigatori del Commissariato di Ivrea hanno individuato la creatrice del blog creando un apposito account appurando che molte ragazze minorenni (14/15 anni) le chiedevano consigli su come mangiare. “Non si superano le 500 calorie al giorno”, era la regola stabilita dalla blogger, che è stata denunciata e la Polizia di Stato, che ha chiesto all’Autorità Giudiziaria l’oscuramento del sito.