Diego Fusaro contro il Black Friday: è la festa del Capitale, non consumate (video)

Il filosofo Diego Fusaro critica il Black Friday, festa del consumismo che “si impone come nuovo culto obbligato, come nuova festa da celebrare con ossequio e rispetto, in nome del consumo e di quei mercati che, sostituendosi al dio dei cieli, si “innervosiscono” e ci impongono il loro imperscrutabile volere, chiedendoci talvolta sacrifici umani (ecatombi di lavoratori e piccoli imprenditori). Con ebete euforia e superficiale entusiasmo, celebriamo il Black Friday – apice dell’alienazione – e ci indispettiamo ove ancora vi sia il presepe. Abbiamo abbandonato il Dio dei cieli per convertirci, con anima e cuore, al dio immanente dei mercati finanziari speculativi”.