Buffon: «Non ho paura di smettere. Lascio il calcio serenamente»

«Quando smetterò? Io probabilmente quest’anno. Sicuro? Più che sicuro sono sereno. Non ho paura di smettere, sono tanto curioso della vita. Allenare? Non l’ho preso in considerazione fino adesso. Dirigente? Non mi piace fare la figura del burattino e dell’ignorante e qualsiasi cosa vorrò farla preparato a farla nel migliore dei modi». Lo ha detto il portiere della Juventus, Gigi Buffon, confermando di fatto il suo addio al calcio al termine della stagione, in un’intervista doppia con Andres Iniesta pubblicata sul sito della Juventus. Il portiere bianconero però rilancia le ambizioni europee della Juventus alla vigilia della sfida proprio con il Barcellona.

Buffon: «Vincerà la Champions chi si farà trovare pronto»

«Chi vincerà la Champions? La vincerà chi si farà trovare pronto a marzo, mi auguro possa essere la Juve». «Come immagino la mia ultima partita? Sarà come la prima, con grande entusiasmo e orgoglio», ha aggiunto Buffon. «Gli ultimi anni sono bellissimi, li vivo con coscienza, ma non dimentico gli anni del Mondiale, l’arrivo alla Juventus nonostante la sofferenza nel lasciare Parma». Una carriera fantastica, iniziata «ammirando N’Kono durante Italia 90» e proseguita ispirandosi alla «grande scuola italiana dei vari Zenga, Tacconi, Peruzzi, Toldo, Pagliuca e Marchegiani».