Bolaffi batte l’asta dei cimeli del calcio: dai guanti di Zoff alla “10” di Pelè

La mitica 10 di Maradona ai tempi del Napoli due volte campione d’Italia, la maglia indossata da Pelé nel 1970 che celebra il terzo Mondiale e i guanti che hanno protetto le mani di Dino Zoff nel Mundial del 1982 in Spagna, da noi vinto contro la Germania: questi e altri cimeli gloriosi saranno battuti all’asta il 14 dicembre da Aste Bolaffi nella vendita internet live di Football Memorabilia, seconda edizione degli incanti dedicati allo sport.

2ª edizione di Football Memorabili curata da Bolaffi

La maglia celeste indossata da Maradona nella 15esima giornata di Serie A del 22 dicembre 1985 (Napoli-Avellino, 1-0) è uno dei due top lot dell’asta di Bolaffi, all’incanto con una stima di 8-10 mila euro. Con quella partita il Napoli cominciò la sua marcia trionfale verso il suo premi, indimenticabile, successo. Il 1971 fu invece l’ultimo anno in divisa carioca per Pelé: è di quell’anno la maglietta in catalogo, predisposta appositamente con taglio a girocollo dalla Federazione brasiliana per accontentare la richiesta di ”O Rei”, poiché lui mal sopportava il taglio a V (stima 8-10 mila euro). Sul fronte reca l’autografo completo con nome e cognome del più grande calciatore di tutti i tempi, firma che utilizzò solo finché in attività.

C’è anche la maglia del Perugia indossata Gheddafi jr.

Tra gli altri highlight, la maglia numero 11 appartenuta al Pallone d’Oro sovietico Oleg Blochin (stima 5-6 mila euro), quella indossata dal grande ”Rombo di tuonoGigi Riva in una partita del Mondiale tedesco del 1974 (stima 6-7 mila euro) e la 17 albiceleste di Pedro Pasculli indossata nella finale del Mondiale del 1986 (3.500-4.500 mila euro). Pasculli non la giocò ma aveva firmato l’1-0 contro l’Uruguay che valse all’Argentina i quarti di finale. Un altro lotto raccoglie una raccolta di gagliardetti dell’arbitro Daniele Tombolini, e una curiosità politico-calcistica: la maglietta del Perugia di Saadi Gheddafi, figlio dell’ex presidente libico Mu’ammar. I lotti saranno visibili al pubblico presso la sede Bolaffi di Milano da lunedì 11 a giovedì 14 dicembre, giorno dell’asta.