Berlusconi: «Con Meloni e Salvini cambierò l’Italia. Votare M5S è masochismo»

Silvio Berlusconi galvanizza i sostenitori di Forza Italia accorsi ad ascoltarlo nella sala delle Ciminiere di Catania. Il Cavaliere vede per il centrodestra una prospettiva di governo. «Il nostro futuro governo sarà  composto da una maggioranza di persone provenienti dal mondo delle imprese, delle professioni, della cultura, del volontariato e da una minoranza di politici». E poi aggiunge: «Questa idea che ho avuto avrà conferma stasera a cena con Giorgia Meloni,  Matteo Salvini e Nello Musumeci. Arrivati al governo, cambiamo l’Italia e daremo un futuro diverso al Paese».

Poco prima, c’è stato un duro attacco di Berlusocni ai grillini «Votare il M5S non è un atto di protesta, è masochismo, un masochismo che danneggia i figli e i nipoti della Regione». Il leader di FI vede  un «pericolo»l’ipotesi di un governo pentastellato della Sicilia. «I 5 Stelle sono pauperisti, sono violenti nel linguaggio e sotto le urla c’è il nulla. Non hanno alcuna preparazione amministrativa e nelle città dove governano è un disastro, Roma in testa. Credo che questi signori non hanno né arte né parte, non hanno valori fondanti, sono diventati solo degli opportunisti e dei veri professionisti della politica».