Berlusconi attacca la legge di bilancio: «Solo regalie e niente crescita»

Gli italiani non hanno bisogno di mance ma di una vera politica per  lo sviluppo: una bocciatura senza appello alla manovra del governo viene da Silvio Berlusconi ai microfini del Tg1: «In vista delle elezioni, il governo ha messo in campo una manovra economica con regalie per aumentare i  propri consensi elettorali ma una manovra che non favorisce la  crescita. E siamo, ricordo, comunque molto sotto la media europea».

«Anche gli ultimi risultati in Sicilia – aggiunge Berlusconi – hanno dimostrato che siamo una coalizione che vince, perché vincono le nostre idee, che sono idee moderate, cattoliche e liberali. Sono le  idee del Partito popolare europeo. Ed è anche per questo che sono in campo, con grande fiducia nel futuro».

Il leader di Forza Italia va anche all’attacco dei pentastellati. “Chi vota per i 5 Stelle – evidenzia Berlusconi – espone un  disgusto, una delusione, una rabbia verso questi politici e questa  politica. E io la capisco perfettamente questa cosa e la condivido  anche. A questi cittadini, per i quali ho un grande rispetto, faccio  una domanda: è possibile affidare la guida del paese a chi non ha mai  lavorato, non ha mai realizzato nulla,non ha mai amministrato nemmeno un condominio? Sarebbe la rovina del nostro Paese. E noi siamo  l’alternativa a questa rovina»