Berlusconi attacca Grillo:«Il M5S è un pericolo. E il Pd non è credibile»

Silvio Berlusconi ribadisce la sua sfida al movimento di Grillo: “Oggi il pericolo grave è quello rappresentato dai Cinquestelle. Di fronte a questo pericolo dei  Cinquestelle, il Pd non può essere più un’alternativa credibile”. Un pericolo che per il Cavaliere potrà essere annullato solo dalla vittoria alle politiche del centrodestra: ”Sono convinto che i cinque stelle verranno sconfitti e gli italiani mi daranno fiducia, ci daranno fiducia”. E questo avverrà, ha poi aggiunto Berlusconi “indipendentemente dalla mia  incandidabilità”. Quindi attesa per la decisione dei giudici di Strasburgo, ma nessun dubbio: “Il mio ruolo nella prossima campagna elettorale è chiaro: sarò in campo per portare il centrodestra al governo del Paese” ha infatti chiarito Berlusconi. “Dopo 5 anni di attesa, spero che la Corte di Strasburgo accolga il mio ricorso” contro la legge Severino “in tempi brevi” sulla mia decadenza da senatore. E riferendosi quindi alla sconfitta subita da Milano nell’assegnazione della sede dell’Agenzia europea del farmaco il leader del centrodestra ha amaramente notato che ”Oggi purtroppo il nostro Paese non ha più lo stesso prestigio e lo stesso peso che aveva con noi in Europa e nel mondo”. Non è mancata infine una puntura di spillo anche all’alleato leghista Salvini: “È un errore -ha infatti chiosato Berlusconi- prendersela con gli stranieri”.