Bali, il fumo del vulcano fa paura: evacuazione di massa in corso, ma… (VIDEO)

Il vulcano minaccia Bali e terrorizza turista e abitanti: e così, ormai da almeno 48 ore è in corso un’evacuazione di massa che sta letteralmente svuotando l’isola indonesiana dall’insolito aspetto spettrale.

Il vulcano minaccia Bali

Un clima da catastrofe imminente, con decine di voli cancellati a Bali a causa di un vulcano nell’isola indonesiana che continua ininterrottamente da giorni ad sbottare fumo ad oltre 4.000 metri di altitudine. E allora, voli cancellati, migliaia di turisti in fuga e migliaia di altri rimasti a terra, senza la possibilità di abbandonare l’isola per chissà quanto altro tempo ancora. Intanto la natura minacciosa continua a dominare lo scenario caotico dall’alto del monte Agung, con continue emissioni di fumo e ceneri che sovrastano la sua sommità, alimentando i timori – sempre più concreti – di un’eruzione imminente e innescando un nuovo esodo dopo quello a cui si è già assistito nello scorso mese di settembre. E dai tg al web, è pressoché continuo il rimando al drammatico precedente vulcanico, quando l’eruzione del 1963 provocò 1.600 morti.

Evacuazione di massa in corso

Il monte Agung si trova a 75 chilometri dalle gettonate aree turistiche di Bali, notoriamente frequentate da milioni di turisti. Affollata anche in queste settimane, l’isola indonesiana sta cercando di far uscire dai suoi confini circa 100.000 persone che devono essere evacuate dalla zona di pericolo attorno al vulcano. Al momento quasi 40.000 persone hanno già lasciato le zone intorno al Monte Agung, ma ora le evacuazioni dovranno provvedere all’allontanamento di moltissimi altri: gli addetti ai lavori stanno infatti monitorando il cratere che, da aggiornamenti sul caso si apprende, si sta riempiendo di lava sempre di più, facendo temere concretamente una devastante eruzione.