Anche in Italia impazza il Black Friday. Tutti “festeggiano”, nessuno sa cos’è

La febbre da Black Friday è salita più che in altri Paesi, perché in quanto a mode americane noi italiani non ci facciamo mancare mai niente. Dopo l’adozione dei festeggiamenti “necrofili” di Halloween, di cui in pochi conoscono il significato, oggi, e per tutto il week end, i negozi sono presi d’assalto dalle “svendite” pre-natalizie, che in molti casi nascondono delle abili operazioni speculative a base di finti sconti. Al netto dello sciopero di Amazon, a cui si deve l’importazione in Italia del Black Friday, nelle città il venerdì “nero” sta funzionando molto bene e i numeri sono da far rabbrividire la stagione dei saldi: il giro d’affari complessivo è di 1,5 miliardi di euro, 14 milioni di consumatori interessati e un volume di transazioni online che sfiora gli 800 milioni di euro. La giornata si estenderà anche al Cyber Monday, il lunedì prossimo dedicato prettamente agli acquisti tecnologici. Secondo Confesercenti sarebbero già 14 milioni le persone che hanno deciso di approfittare della giornata per fare acquisti, per una spesa media procapite di 108 euro e un giro d’affari complessivo di circa 1,5 miliardi di euro.

Cos’è il Black Friday

In Italia tutti festeggiano ma in pochi sanno cosa. Black Friday significa letteralmente venerdì nero. Negli Stati Uniti arriva il giorno successivo al Thanksgiving Day (giorno del ringraziamento) e tradizionalmente dà inizio alla stagione dello shopping natalizio con 24 ore di offerte e promozioni. L’espressione sarebbe stata coniata a Philadelphia e deriverebbe dal pesante e congestionato traffico stradale che si sviluppa  in quel giorno. Secondo altri, invece, la definizione sarebbe legata al fatto che il giorno del ringraziamento, grazie alle promozioni, i conti erano segnati in nero. Le origini risalgono al 1924, quando i magazzini Macy’s di New York organizzarono, il giorno successivo a quello del ringraziamento, la prima parata per celebrare l’inizio dello shopping natalizio.

Ma cos’è il giorno del ringraziamento? Anche qui, in molti, in Italia, non sanno neanche cosa siano. Il Thanksgiving Day  è una festa di origine cristiana osservata negli Stati Uniti d’America (il quarto giovedì di novembre) e in Canada (il secondo lunedì di ottobre) in segno di gratitudine verso Dio per il raccolto e per quanto ricevuto durante l’anno trascorso e risale a una celebrazione avvenuta nel 1621 e ripetuta in modo più documentato nel 1623. Nel giorno del ringraziamento, in tutte le città americane si svolgono parate con carri allegorici e festeggiamenti di ogni tipo. In Italia ancora no, ma ci arriveremo…