Torna Stephen King con le Belle addormentate. Raccontate col figlio Owen (video)

Cosa accadrebbe se tutte le donne lasciassero la Terra? A questa domanda fornisce una risposta un thriller scritto a quattro mani da Stephen King (che il 21 settembre scorso ha festeggiato 70 anni) con il figlio terzogenito Owen, 40 anni.

Una misteriosa epidemia colpisce solo le donne, e le fa addormentare. E chi prova a risvegliarle non vive abbastanza per poter raccontare che cosa è accaduto. Il mistery si intitola Sleeping Beauties ed è appena uscito negli Stati Uniti e in Canada dall’editore Scribner e in Gran Bretagna e Irlanda dall’editore Hodder & Stoughton (in Italia sarà distribuito da Sperling & Kupfer il prossimo 21 novembre).

La prima collaborazione tra il re dell’horror e il figlio è “un romanzo selvaggiamente provocatorio”, frutto di “una spettacolare collaborazione”, sostiene l’editore statunitense, con una trama “di suspence supernaturale”. Il romanzo è ambientato in un carcere femminile nel West Virginia e Stephen King e Owen King raccontano che cosa potrebbe accadere se le donne scomparissero dal mondo degli uomini.

In un futuro tanto reale e vicino da assomigliare al presente, quando le donne si addormentano accade qualcosa di inquietante: attorno al loro corpo si forma uno strano involucro, bozzolo e scrigno allo stesso tempo. Se qualcuno le sveglia, se l’involucro viene violato, le donne diventano feroci e spaventosamente violente. Ma se le si lascia dormire, entrano in un mondo nuovo. “Un altro mondo”, descritto da Stephen e Owen King in 720 pagine. Immerso in un magnifico paesaggio, Dopping è un paese tranquillo dove tutti hanno un lavoro grazie al carcere femminile sorto appena fuori città. E’ ciò che descrivono le prime pagine di “Sleeping Beauties”.

A occuparsi delle recluse è arrivato anche lo psichiatra Clint Norcross, che ha scelto di raggiungere la moglie Lila, sceriffo di Dopping. È il posto ideale per crescere i figli, hanno pensato, in mezzo alla natura e alle brave persone. Eppure il male si può insinuare dappertutto e a Dopping arriva nelle vesti di un’assassina dai poteri sovrumani, che però si lascia catturare da Lila e si confessa con Clint come se nulla fosse. Si chiama Evie e porta con sé un’epidemia che colpisce solo le donne, e le fa addormentare. Chi proverà a svegliarle non vivrà abbastanza per raccontarlo.