Tale e Quale show. Grazie a Montesano scatta l’applauso per Almirante

Una puntata piena di sorprese quella di Tale e Quale show andata in onda ieri sera su Raiuno (ha vinto la prima serata con il 22% di share e oltre 4 mln e mezzo di spettatori). Intanto la vincitrice è stata Annalisa Minetti (che ha scippato il primo posto a Marco Carta-Michele Zarrillo) che ha imitato LP cantando “Lost on you”. Ma non è finita qui: in sostituzione di Donatella Rettore è arrivato Dario Bandiera, 47enne siciliano che ha iniziato la sua carriera in televisione all’inizio degli anni ’90 come rumorista nel varietà ‘Beato tra le donne’ condotto da Paolo Bonolis ed è diventato popolare con  le sue imitazioni al ‘Maurizio Costanzo Show’. Molto convincente la sua interpretazione di Renato Zero.

Ma c’è stato spazio anche per un siparietto tutto politico, dopo che Claudio Lippi ha imitato Toto Cutugno cantando la celeberrima canzone “L’italiano“, presentata a Sanremo nel 1983. Al termine della performance di Lippi, Enrico Montesano, che fa parte della giuria con Loretta Goggi e Christian De Sica, ha commentato la canzone (dove si rende omaggio al “partigiano presidente” Sandro Pertini) citando la classe dirigente dell’epoca: oltre a Craxi e Andreotti, Montesano ha citato i nomi di chi era all’opposizione: “Almirante, Berlinguer e Pannella. Pensando a loro – ha concluso – mi è venuta una botta di nostalgia…”.  Nello studio è scattato l’applauso, cui si è unito anche il conduttore Carlo Conti. Che dire: un tempo il nome di Almirante era tabù (“Non lo si poteva intervistare, c’era il veto” ha raccontato di recente Bruno Vespa). Adesso invece si prende la sua parte di applausi in prima serata sulla rete ammiraglia della Rai. Tutti meritati, anche se postumi.