«Stai zitta o muori»: ladri dell’est immobilizzano un’anziana e le rubano i risparmi

Una vicenda come tante che continua a funestare le vite di tanti italiani, colti a tradimento all’interno delle loro case da ladri e malvivento a scopo di rapina e di violenza. Quando capita che in casa ci sia una donna sola e molto anziana si rischia la tragedia e ci si rende conto quanto indifese siano le persone, nonostante si tratti di un’emergenza ormai conclamata. Una serata all’insegna della paura proprio non se la meritava l’anziana donna di 71  anni di Bologna, zona San Donato, che, come riporta il Resto del Carlino è caduta nelle mani di due malviventi (uno dell’Est) che sono entrati in casa sua, l‘hanno immobilizzata a letto e poi derubata di 20mila euro tra contati e gioielli, tutti i suoi risparmi.

Ladri dell’est immobilizzano l’anziana

“Stai zitta e non ti muovere. Altrimenti ti facciamo del male”, le ha detto uno dei due rapinatori mentre la teneva immobilizzata. Erano le 21.30: mentre uno dei due ladri le ha messo le mani sulla bocca, l’altro le svaligiava  la casa. La donna ha avuto prontezza di spirito: “Sono fortunata che non mi abbiano fatto del male – ha detto la donna ai vicini –. Quei 25 minuti vissuti l’altra sera sono stati davvero terribili. Non auguro a nessuno, neanche al mio peggior nemico, di passare quello che ho vissuto io”. La signora è ancora sotto choc. Dopo la visita del 118, sono scattate subito le indagini delle forze dell’ordine. Secondo la descrizione della vittima, uno dei due banditi sarebbe dell’Est Europa. “Questa è una zona tranquilla, silenziosa, dove difficilmente succedono cose del genere – spiega una signora al Carlino –. Visto che i ladri si sono arrampicati sul balcone della casa utilizzando la finestra del ballatoio, abbiamo intenzione di chiedere all’amministratore di chiuderle definitivamente”.