«Sono vegano» e la nonna lo insulta. Il video di Casa Surace spopola sul web

Anche Casa Surace celebra i nonni. E lo fa a suo modo, con un video esilarante in cui viene chiesto ad alcuni ragazzi di chiamare le nonne per confidare loro di essere diventati vegani. «Che Dio ce la mandi buona», dice uno dei protagonisti dello spot prima di fare il numero della nonna. Un’ansia che, alla luce delle reazioni, si rivela tutt’altro che eccessiva. C’è la nonna che insulta, che quella che si mette a piangere, c’è quella che non vuole neanche sentire nominare cibi come il tofu, il seitan, la quinoa. E poi c’è quella che, tra le tante battagliere, escogita un piano infallibile per impedire che il nipote diventi o resti vegano: «Quello che ti voglio preparare è un bel sartù classico, napoletano. Io te lo faccio avere, voglio vedere se resisti e rimani vegano oppure fai il vegano napoletano». «A una nonna puoi dire tutto, basta che mangi», è la schermata finale del video, che a un paio d’ore dalla messa in rete già spopolava sul web.