Sondaggio per il “Secolo”: il centrodestra unito sempre in (netto) vantaggio

Intenzioni di voto, situazione pressoché invariata nel sondaggio realizzato da Index Research per il “Secolo” nei giorni  compresi tra il 10 e l’11 ottobre. Il centrodestra unito registra, rispetto alla settimana scorsa, un piccolo incremento (+01%) ma, con  il 34,3 %,  rimane di gran lunga lo schieramento in testa alla classifica delle indicazioni di voto. Al secondo posto rimane sempre il M5S con il 26,8 (+0,2).  Il Pd è sempre inchiodato al 25,5 %, senza alcuna variazione rispetto alla precedente rilevazione. Le altre forze di centrosinistra raccolgono insieme il 6,1 % (+02). Sempre alta l’area dell’astensionismo (37,3), mentre gli indecisi sono al 16,6. Sommando i due dati, risulta che più del cinquanta per cento del corpo elettorale non esprime una preferenza elettorale. È però una situazione tipica di quando mancano ancora parecchi mesi al voto. La percentuale degli indecisi e del non voto tende normalmente a ridursi quando la campgna elettorale entra nel vivo e mancano poche settimane alle consultazioni.

Ecco la scheda tecnica del sondaggio. 

Campione: Campionamento nazionale casuale di tipo probabilistico stratificato per sesso, classi di età, aree geografiche, ampiezza centri.

Rappresentatività del campione: popolazione maggiorenne residente in Italia.

Margine di errore: nazionale 3,5%.

Metodo di raccolta delle informazioni: interviste telefoniche con metodologia C.A.T.I. con questionario strutturato. 

Consistenza numerica del campione: interviste Italia complete 800.

Totale contatti effettuati: 3.906

Interviste complete: 800 (su totale contatti: 20,5%)

Rifiuti/Sostituzioni: 3.106 (su totale contatti: 79,5%)

 

schermata-2017-10-13-alle-15-15-10 schermata-2017-10-13-alle-15-15-21