Scorrazzavano all’Eur a bordo di un’auto rubata: fermati 4 rom minorenni

Scorrazzavano all’Eur a bordo di un’auto rubata: fermati 4 rom minorenni, beccati alla guida e a bordo di un mezzo al cui interno, tanto per non farsi mancare niente, sono state rinvenute targhe romene non censite nelle banche dati delle forze dell’ordine e svariati attrezzi da scasso. E per puro miracolo non c’è scappato il morto, laddove il rischio di un incidente era chiaramente dietro l’angolo… Alla guida dell’auto, un rom quindicenne, appena uscito dal centro di prima accoglienza di Roma Virginia Agnelli, già ampiamente noto alle forze dell’ordine e ostinatamente incline a infrangere le regole e sfidare le autorità. In bella compagnia, peraltro: il nomade adolescente, infatti, è stato intercettato e fermato ieri pomeriggio, in via dell’Esperanto, nella zona dell’Eur, dove i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma lo hanno individuato insieme ad altri 3 rom minorenni, di 12, 14 e 16 anni, tutti già segnalati alle Forze dell’Ordine, provenienti dal campo nomadi di Castel Romano.

Scorrazzavano all’Eur a bordo di un auto rubata: fermati 4 rom minorenni

Il 15enne che si trovava alla guida dell’auto, chiaramente senza patente, nonostante l’età, è un personaggio noto per i suoi precedenti specifici, e specializzato in furti d’auto: non sorprende, allora, che il nomade minorenne sia stato sottoposto a fermo per ricettazione e denunciato assieme agli altri 3 occupanti per possesso di chiavi alterate in concorso. I militari li avevano notati mentre viaggiavano sulla via Cristoforo Colombo con fare sospetto, in una zona dove nell’ultimo periodo sono stati segnalati diversi furti di auto e tristemente nota per la pericolosità che eleva ad ogni nuovo incidente la percentuale di rischio legata all’intenso traffico su quell’importare arteria della viabilità capitolina. Così, durante un controllo sul territorio, e a debita distanza, i militari hanno seguito l’auto con al volante il rom minorenne, effettuando nel frattempo dei controlli sulla targa del mezzo, e una volta fermati in via dell’Esperanto, a pochi passi dal laghetto dell’Eur, li hanno controllati.

Nell’auto ritrovate targhe romene non censite e attrezzi da scasso

L’auto, su cui erano state apposte delle targhe straniere, a seguito degli accertamenti è risultata rubata lo scorso 11 settembre a Roma, mentre le targhe romene non sono risultate censite nelle banche dati delle Forze dell’ordine. Non solo: all’interno del mezzo sono stati rinvenuti diversi attrezzi da scasso che sono stati sequestrati assieme alle targhe straniere su cui sono in corso ulteriori accertamenti. L’auto è stata invece restituita al legittimo proprietario. Al termine degli accertamenti il rom 15enne è stato ricondotto nuovamente presso il centro di prima accoglienza, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente, mentre gli altri 3 sono stati rimessi in libertà.