Schiaffi in testa e spintoni ai bambini: maestra sospesa a Corleone (video)

Picchiava abitualmente i bambini, anche solo per un giocattolo caduto a terra. Per questo una maestra di scuola materna di 54 ani di Corleone è stata sospesa dall’esercizio del pubblico ufficio per un anno. Il provvedimento è diventato esecutivo dopo la pronuncia della Corte di Cassazione, arrivata al termine di una battaglia legale fatta di interventi delle autorità e ricorsi. 

La maestra sospesa era stata arrestata in flagranza

La donna a marzo era stata arrestata in flagranza di reato, ma il Gip non aveva convalidato il fermo. Era stato poi il tribunale del Riesame a stabilire la prima sospensione dall’insegnamento, ora confermata dalla Cassazione. A far scattare le indagini era stata la denuncia di una mamma, dopo che il figlio le aveva riferito di essere stato picchiato dalla maestra. 

Le violenze sui bambini riprese dalla telecamera nascosta

Due mesi di indagini dei carabinieri, con l’installazione di microtelecamere in classe, hanno confermato le parole del bambino: la maestra picchiava abitualmente i piccoli alunni. Le riprese sono inequivocabili e di grande violenza: si vede la donna schiaffeggiare i bambini in testa, strattonarli, spingerli con la testa verso il banco. Si sentono le sue urla e si vedono i bambini che cercano di proteggersi alzando le braccia sul capo. Un comportamento della cui gravità la maestra doveva essere consapevole: lo metteva in atto solo quando restava da sola con i bambini