Schiaffi a un giornalista, per il presidente del Sion daspo di 14 mesi (video)

‘Daspo’ di 14 mesi e multa di 100mila franchi svizzeri. E’ questa la sanzione inflitta dalla Commissione disciplinare della Swiss Football League, il massimo campionato elvetico, al presidente del Sion, Christian Constantin, per l’aggressione ai danni di un opinionista tv avvenuta il mese scorso. Constantin ha preso a schiaffi Rolf Fringer, ex ct della Svizzera che ora lavora per l’emittente Teleclub, dopo la partita giocata dal Sion a Lugano il 21 settembre scorso. Il patron della squadra svizzera, allenata da Paolo Tramezzani, non aveva gradito alcune aspre critiche del giornalista che lo aveva tra l’altro definito “un narcisista con zero empatia” e dopo averlo schiaffeggiato ha infierito su di lui anche quando era a terra. L’episodio è stato immortalato dalle telecamere e oggi è arrivata la decisione della Commissione disciplinare, secondo cui “il comportamento violento di Constantin” configura “una evidente violazione delle regole di condotta a cui ogni persona che lavora in un club di calcio dovrebbe attenersi, soprattutto se si tratta del presidente”. Nelle sue motivazioni, l’organismo ha anche ricordato come “circostanza aggravante” la precedente condanna a 4 mesi di inibizione inflitta a Constantin nel 2008 “in un caso che ha molte analogie con questo”. Il presidente del Sion non solo non potrà entrare sul terreno di gioco, nella zona tecnica, nello spogliatoio e nella zona mista per 14 mesi in occasione delle partite della sua squadra in campionato e nelle coppe e anche per le gare della nazionale svizzera, ma nel periodo di interdizione non potrà nemmeno entrare allo stadio e prendere posto in tribuna.