Roma, quattro rom aggrediscono con cacciaviti e coltelli due donne

Sono state picchiate e colpite con cacciaviti e coltelli. L’obiettivo: una collanina d’oro. Come si legge sul Messaggero, madre e figlia, 46 e 16 anni, domenica sono state rapinate in modo violento. Le due donne  sono state assalite da quattro rom, due uomini e due donne, al mercato dell’Anagnina a Roma. Le due vittime sono moglie e figlia di Najo Adzovic, ex delegato di Alemanno ai rapporti con i rom e vivono nel campo di via Salone. La moglie è stata curata e dimessa con una prognosi di quindici giorni, la figlia è ancora ricoverata al Policlinico Casilino. «Sono molto spaventate e scioccate, difficilmente potranno dimenticare questa brutta esperienza. Queste persone che si comportano così vanno punite, disonorano tutti», dice  Najo Adzovic.

Rapinate da quattro rom, denunciato un aggressore

Uno degli aggressori, K. H., del campo della Barbuta,  riporta ancora il Messaggero, è stato denunciato a piede libero dai poliziotti del commissariato Romanina. Gli agenti subito dopo il fatto erano andati alla Barbuta, accompagnati dalla 46enne, per cercare i responsabili. Solo uno è stato trovato e fermato nella circostanza, mentre gli altri tre sono riusciti a dileguarsi garzie alla protezione di alcune famiglie.