Presentato a Roma il libro di Pirozzi. In sala Meloni, Salvini e Alemanno (video)

Sala pienissima al Salone delle Tre Fontane all’Eur, alla presentazione del libro di Sergio Pirozzi.  «Colgo l’occasione – ha premesso il sindaco di Amatrice – per dire che io oggi ho invitato tutti i leader dei partiti nazionali. Renzi mi ha risposto e mi ha detto che stava sul treno. Ho sentito anche Luigi Di Maio, mi ha detto che era in Sicilia e non poteva venire. Ho invitato Meloni, che era venuta ad Amatrice, Salvini, che pure era venuto ad Amatrice, Tajani mi ha detto che era impegnato e ho invitato anche Zingaretti, il presidente e vicepresidente del consiglio regionale, questo lo dico per sgombrare il campo dalle polemiche».

Pirozzi: “Non penso per niente a una candidatura”

Alla presentazione del libro “La scossa dello scarpone. Anatomia di una passione sociale”  moderato dal giornalista del Tg1, Giuseppe Malara, sono intervenuti tra gli altri Matteo Salvini, Giorgia Meloni, Gianni Alemanno, Francesco Storace, Nicola Zingaretti. «Io vi ho fatto venire tutti per farvi scoprire libro. Figuratevi – ha aggiunto il sindaco – se ero talmente sprovveduto da annunciare la mia candidatura, a cui al momento non penso per niente, alla presentazione del mio libro».

Libro Pirozzi, presentazione

Meloni: “Pirozzi candidato? Ora pensiamo alla Sicilia”

«Se Pirozzi si candiderà ed è in grado di riunirci sarà da definirsi», ha commentato Giorgia Meloni, interpellata a margine della presentazione del libro. La leader di Fratelli d’Italia ha ricordato che per ora, «non abbiamo neanche cominciato a parlare delle elezioni regionali nel Lazio. Siamo impegnatissimi sulle elezioni regionali in Sicilia che per me possono rappresentare un’idea molto chiara di che cosa serve e di ciò che le persone si aspettano. In Sicilia abbiamo un centrodestra compatto su una candidatura di identità molto chiara, coraggiosa e decisa e questo può essere anche un elemento per le prossime scelte ma oggettivamente – ha concluso la Meloni – non abbiamo cominciato a parlare di altro».

Alemanno: “Pirozzi sarebbe un grande simbolo per il centrodestra”

«La candidatura di Pirozzi mi sembra quella più credibile nel centrodestra come candidatura della società civile». Così Gianni Alemanno, segretario del Movimento nazionale per la Sovranità, ha commentato l’ipotesi di Pirozzi candidato governatore. «Sarebbe un grande simbolo per il centrodestra – ha aggiunto Alemanno – per il Lazio e per tutta Italia perché è una persona che viene dal territorio e che si è battuta per il suo territorio. Quindi da questo punto di vista sarebbe un bel segnale non solo politico ma soprattutto di classe dirigente e di amministratori che emergono dal territorio».